venerdì 14 ottobre 2011

Il riciclo della ricetta...



Lo so, lo so...quest ricetta/foto ve l'ho gia' propinata...ma non riesco a prepararne una in tempo e questa secondo me è la ricetta più glossy che ho ;-)))) E poi permettetemelo come "indennizzo" per la mancata partecipazione di questa ricetta al contest di About Food (ve lo ricordate? No? vi rinfresco la memoria qui)...quindi abbiate pietà di me ;-)))) E poi, vi era piaciuta tanto, o no? Magari qualcuno se l'è persa...e poi adesso i finferli si trovano ancora...ok, la smetto!!! Ormai il danno è fatto!!! Ho riciclato questa ricetta...tanto poi i canederli sono già di per sè un piatto del riciclo :-))))

Quest'idea di fingerfood l'ho sfruttata tante altre volte e devo dire che ha sempre il suo successo con i commensali...e poi ovviamente non c'è pallina tanto versatile quanto il canederlo: potete farlo con tutto il pane che volete (vi consiglio anche quello nero di segale) e potete metterci tutto quello che volete...sbizzarritevi!!!

Intanto partecipo al bellissimo contest della mia amica Leda, Glossy Food e vi auguro un buon weekend!!! ;-))) 

about food
Canederli finferli, pachino e cipolla di Tropea (fingerfood-style)
Per le regole auree sul come fare i canederli, vi rimando qui ;-)
400 gr di pane raffermo
500 gr di finferli
1 spicchio d'aglio
10 pomodorini pachino
3 uova
250 ml di latte
1 cucchiaio di prezzemolo
1 cucchiaio di erba cipollina 
eventualmente un pò di farina 
1 noce di burro
olio EVO
sale qb
Tagliate il pane a cubetti piccoli e versateci sopra il latte tiepido. Tritate la cipolla e fatela appassire nel burro (tenete poi da parte la padella). Strizzate un pò il pane e aggiungete la cipolla, il prezzemolo, l'erba cipollina, il sale, le uova. Amalgamate il tutto e fate riposare. Nel frattempo pulite i funghi e tagliateli a pezzettini piccoli. Saltateli in padella con lo spicchio d'aglio e poco olio per qualche minuto a fiamma vivace, poi abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete per 5 minuti. Tagliate i pomodorini a pezzetti piccoli e asciugateli bene con della carta da cucina. Aggiungete i finferli e i pomodorini all'impasto e se necessario aggiungete un pò di farina. Mescolate bene con le mani, bagnatele  con acqua fredda e formate dei piccoli canederli (ca. 4 cm di diametro). Cuoceteli in abbondante acqua salata, finché non vengono a galla (ca. 8-10 minuti). Abbrustoliteli nella padella che avete tenuto da parte e servite come fingerfood. 

P.S: Ricordatevi che domenica, 16 ottobre è il World Bread Day...quindi BUONA PANIFICAZIONE!!!! ;-)))))

15 commenti:

  1. A me va benissimo che tu l'abbia ri-pubblicata, perchè sono tra quei "qualcuno" che se la erano persa in precedenza! Grazie e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. evviva il riciclo.. e brava per gli stuzzichini!

    RispondiElimina
  3. Anch'io l'avevo persa...o no?...la memoria ho perso sicuramente...;-) nel caso gli avessi già fatti, complimenti ancora!!!!

    RispondiElimina
  4. Bè ... io non l'avevo ancora vista! Stra buoni e stra belli :) baci

    RispondiElimina
  5. Bene, io questa ricetta me l'ero persa!!! Quindi apprezzo =)

    RispondiElimina
  6. io me l'ero persa...un idea davvero sfiziosa e che bella presentazione! ;)

    RispondiElimina
  7. ciao cara ma che sorpresa come mai non conoscevo il tuo blog? sei bravissima e le foto sono bellissime, complimentoni....

    RispondiElimina
  8. Grazie di averla ripostata. Mi sarebbe scocciato non poco averla persa di nuovo come è successo la prima volta. Segno e "sogno" tale delizia ;-)

    Buon week end

    RispondiElimina
  9. Ciao carissima, riciclata o no questa ricetta è semplicemente meravigliosa! Grazie per aver partecipato al contest!!! :)

    RispondiElimina
  10. Questi canederli sono così carini che... ti si perdona volentieri anche il riciclo!

    RispondiElimina
  11. è davvero molto glossy e golosa, in bocca al lupo !:)

    RispondiElimina
  12. Soddisfatto... Meglio se sulla mia tavola!!! Queste sono chicche da copiare!!! Grazie, ciao.

    RispondiElimina
  13. eh si valeva la pena, per me era tra quelle che ho già visto da te, ma è stato meglio rinfrescarmi la memoria che si tratta di canederli, una volta tanto non in brodo e stavolta la copio!

    RispondiElimina
  14. Che bella ricetta, e la presentazione è veramente innovativa!Mi ha fatto veramente venir fame!Appena trovo dei finferli in giro la provo, promesso! : )

    RispondiElimina
  15. nice post dear blogger

    RispondiElimina