mercoledì 12 ottobre 2011

Omelette al prezzemolo con finferli e fontina


Sono quasi sempre di corsa, faccio lo slalom tra bioimmagini, pulizie di casa, spesa e varie quotidianità, combatto pure il primo mal di gola a suon di sciarpe e the caldo, ma ho trovato un po' di tempo per il pranzo di oggi e ovviamente il post di oggi...della serie cucina-fotografa-mangia-photoscioppa-posta! Ma quanti funghi ci sono???? Qui le bancarelle del mercato sono piene: finferli, pioppini e super-porcini e quindi perché non approfittare della generosità del bosco e farne una bella scorta? Io ne ho presi tanti, li ho puliti, tagliati e congelati, così poi ne ho per un po' ;-)))) Penso di essere funghi-addicted, non so mi piacciono con tutto: riso, pasta, canederli, vellutata, scaloppine, spezzatino...pure crudi (avete mai assaggiato un carpaccio di porcini???? Cosa divina!!!)...oggi pero' tocca all'omelette:

Omelette al prezzempolo con finferli e fontina (dosi per 2 omelette)

300 gr di finferli
1 spicchio d'aglio
60 gr di fontina
2 uova
foglie di prezzemolo qb
sale e pepe
olio EVO
un velo di burro per la padella

Pulite i funghi e tagliateli a tocchetti. Saltateli in padella con un po' d'olio e uno spicchio d'aglio (ca. 10 minuti). Salateli. Nel frattempo montate a neve i bianchi con un pizzico di sale e sbattete i rossi con un po' di sale e pepe e qualche foglia di prezzemolo intera. Aggiungete i rossi ai bianchi, mescolando dall'alto verso il basso, ma in modo che il composto non sia proprio uniformemente amalgamato. Ungete una padella con un po' del burro e quando sarà calda, versate il composto di uova, facendo attenzione che le foglie di prezzemolo si distribuiscano. Cuocete l'omelette su entrambi i lati (a me piace ben cotta, ma c'è chi la ama "baveuse" ;-))))) Farcitela con la fontina, e i finferli. Se necessario salate e pepate ancora. Accompagnata da una bella insalata...ed il mio pranzo di oggi è pronto!

6 commenti:

  1. che bontà!!! un bel mix di sapori e colori! ;)

    RispondiElimina
  2. Che bellezza. La sola visione mi rinvigorisce ;-)

    RispondiElimina
  3. Che buona questa omelette! Così cremosa, profumata...e golosa! Adoro i finferli! ;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao , innazitutto ti faccio i complimenti per il blog : foto bellissime (praticamente professionali) esecuzioni quasi ad un livello chef o poco meno...in un vecchio post (settembre?)
    ha lasciuto un commento riguardo ad un panificio a pd che vende pane tirolese di brunico(?) mi potresti indicare in che zona/via e da panificio proviene il pane ?(immagino harrasser ?

    RispondiElimina
  5. riguardo a questa tua ricetta me ne ha fatto venire in mente una che valorizza molto i finferli: Conoscerai sicuramente i krapfen tipici sudtirolesi (quelli fritti,ricotta mirtilli ecc...) ecco partendo dalla ricetta base dei krapfen invece che la frutta si possono fare salati con i finferli ,volorizzando al massimo l'aroma e il profumo del finferlo nella veloce frittura nell'olio EVO

    RispondiElimina