martedì 12 aprile 2011

Danish pastries o semplicemente "le Danish"

Le Danish...altra speciale "ereditá" del corso di panificazione. Infatti una volta imparato a "sfogliare" e quindi anche a fare la pasta per croissant, ci si puó sbizzarire in tantissime altre varianti sia dolci che salate...l'impasto é più o meno lo stesso, ma le forme sono infinite...basta avere un pó di fantasia ;-). I ripieni dolci tipici sono crema pasticcera e uvetta, crema al cioccolato e la marmellata...abitualmente amo fare le marmellate da me (appena ricomincio a farle vi riempiró di post sul tema!!!!), ma quando la devo comprare, scelgo quella Rigoni di Asiago...la trovo ottima e ci sono così tanti gusti invitanti...quella che preferisco in assoluto e' quella alla rosa canina, ma per la ricetta di oggi ho utilizzato quella di prugne. Come non potevo quindi partecipare al contest "Marmellata...che passione" di Rigoni di Asiago in collaborazione con il blog mamma help..."last but not least", speriamo, visto che scade in questi giorni...e poi mi devo tenere in allenamento e continuare a "sfogliare" finché le temperature lo permettono ;-)


Le danish alla marmellata (dosi per ca. 15-20 pezzi)
(ricetta imparata al corso di panificazione)
130 gr di farina manitoba
65 gr di farina 00
65 gr di farina 0
(se invece potete utilizzare farine "tecniche" allora utilizzate 260 gr di farina W280/300 oppure 160 gr di farina W330 Molino Rossetto e 100 gr di farina per pane (ca. W200))
1/2 uovo
10 gr di lievito di birra (osmoresistente, va benissimo quello che trovate alla Lidl)
5 gr di sale
45 gr di zucchero
15 gr di burro* (di tipo bavarese)
65 gr di latte
60 gr di acqua
125 gr di burro per la sfogliatura (sempre tipo bavarese)
1 uovo per spennellare
zucchero di canna per spolverare
1 vasetto di marmellata Rigoni di Asiago alle prugne

*buccia grattugiata di un arancia o un limone con cui aromatizzare il burro: sciogliete il burro, aggiungete la buccia grattugiata e portare a 90 gradi o ai primi sfrigolii.

Per l'impasto delle danish ho seguito il procedimento di Paoletta imparato al corso, che trovate sul suo blog qui (fino al passo 21)...chi potrebbe spiegarlo meglio di lei???

Poi procedete come segue:
22. Ritagliate dei rettangoli di ca.8cmx4cm.
23. Piegateli a metá
24. Col coltello fate un taglio sulla parte "chiusa", a metá della larghezza e lasciando 2cm sulla lunghezza.
25. Aprite nuovamente il rettangolo ed attorcigliatelo su se stesso, facendo passare un'estremitá all'interno della "fessura".
26. Posizionate le danish su una teglia rivestita con carta da forno e fate lievitare per ca. 1 ora e mezza.
27. Farcite le danish con la marmellata al centro della fessura (che con la lievitazione si sará ridotta di molto)
28. Spennellate le danish con l'uovo sbattuto e cospargetele con lo zucchero di canna (potete usare anche quello bianco).


29. Preriscaldare il forno ventilato a 200 gradi per 5 minuti e poi a 180 gradi fino a doratura (in alternativa il forno statico a 220 per 5 minuti e poi a 180 gradi fino a doratura).
30. Peccate pure di gola!!!
about food

4 commenti:

  1. Che bontà!!! Aggiungo la ricetta all'elenco partecipanti al contest, e complimenti per il blog. Bacioni.

    RispondiElimina
  2. Una vera tentazione per gli occhi, mi immagino per il palato... un pezzetto di paradiso gustosamente in bocca :)

    Bacio e buona domenica
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. wow..che meraviglia!!!!
    ne mangerei tre o quattro.....
    complimenti!
    a presto,
    ciaoooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. WOW grazie mille a tutte...che bello "avere" dei post...non vedevo l'ora di potermi confrontare con altre appassionate ;-)
    E soprattutto grazie mille mariacristina...sono tra le 25 ricette!!!!!!!!!!!!! YUHUUUUU!!!!
    Sono felicissima ;-)

    RispondiElimina